TPD normativa sigaretta elettronica

  Tempo di lettura stimato: 2 min. circa

Lo svapo nel continente Europeo è normato dalla TPD (Tobacco Product Directive); In Italia è stata recepita nel 2017.

Lo scopo della norma è quella di tutelare la salute dei consumatori e di monitorare i prodotti che vengono immessi sul mercato. Inoltre oltre al quadro normativo Europeo si aggiunge quello nazionale che definisce la filiera commerciale con delle autorizzazioni apposite rilasciate dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM)

Vaporoso è deposito fiscale autorizzato, vendiamo liquidi notificati, conformi alla TPD, e autorizzati dai Monopoli di Stato.
Inoltre verifichiamo anche tutti i dispositivi elettronici in materia di certificazione CE e RoHS.

Ma partiamo dall'inizio.

Cos'è la TPD:

La TPD è un decreto legislativo (2014/40/EU) dell'Unione Europea che regolamenta il mercato dei prodotti del tabacco e dei prodotti contenenti nicotina (come le ecig). In Italia è entrata in vigore il 20 Maggio 2017.

La norma ha lo scopo di creare un quadro normativo che permetta di individuare i prodotti che vengono immessi sul mercato (europeo), la loro la qualità e una corretta informazione nei confronti degli utenti.

Cosa prevede la TPD:

La TPD interessa i liquidi per sigaretta elettronica con nicotina e lascia ai singoli stati decidere come e se intervenire su quelli senza nicotina.

Norma TPD per liquidi pronti e precaricati: 

  1. Per produrre i liquidi devono essere usati solo ingredienti di elevata purezza.
  2. La quantità massima di nicotina consentita è di 20mg/ml.
  3. I serbatoi o le pod pre caricate possono avere una capienza massima di 2ml.
  4. La capienza massima di un flacone di liquido pronto è di 10ml.
  5. Le confezioni devono riportare avvertenze sulla salute e sulla presenza di nicotina e devono essere vendute con il foglio illustrativo in italiano.
  6. I flaconi devono avere un sistema di apertura a prova di bambino e devono essere infrangibili.
  7. La vendita è vietata ai minori di 18 anni.
  8. Sono vietate sostanze come coloranti, diacetile, caffeina o vitamine.
  9. Tutti i liquidi con nicotina devono essere notificati dal produttore o dall' importatore. La notifica viene effettuata su un apposito portale Europeo corredata dagli ingredienti, analisi chimiche e di emissione. Tutti i documenti poi vengono distribuiti alle autorità sanitarie degli stati membri. Dalla notifica alla messa in commercio devono passare 6 mesi.

A questo quadro normativa si vanno a sommare quelle a livello nazionale:

  1. Tutti i liquidi (anche quelli senza nicotina) vengono profilati dall'agenzia delle dogane e monopoli (ADM).
  2. I liquidi vengono venduti all'ingrosso solo da Depositi Fiscali autorizzati.
  3. I negozi di sigarette elettroniche devono essere autorizzate alla vendita di liquidi da ADM.
  4. La vendita online di liquidi può essere effettuata solo da Depositi Fiscali autorizzati.
  5. Non si possono acquistare liquidi da inalazione online al di fuori del territorio italiano.

Vi ricordiamo che questi dispositivi sono rivolti a fumatori ADULTI che vogliono eliminare il fumo a combustione.
Se NON fumi o NON svapi NON INIZIARE!

 
Il tuo feedback ci aiuta a migliorare i nostri servizi, è semplice e veloce (basta un click)

Altri articoli che potrebbero interessarti: