Norme sulla sigaretta elettronica in aereo

Le sigarette elettroniche sono diventate dei dispositivi che sempre più utenti prediligono per smettere di fumare, trasformandosi a tutti gli effetti in un prodotto di uso quotidiano, da portare quindi sempre con sé durante l’arco della giornata ed usufruire nelle circostanze opportune.

Quando arriva il momento delle vacanze, fare la valigia diventa una questione che spesso e volentieri ci pone davanti a tutta una serie di quesiti, uno su tutti è se sia possibile portare con sé sui voli aerei determinati oggetti, come anche la nostra amata sigaretta elettronica. Per questo motivo cercheremo di darvi alcune delucidazioni in merito per rendere più semplice la preparazione dei vostri bagagli.

Indice dei contenuti:

  1. Posso portare la sigaretta elettronica in aereo?
  2. Posso portare i liquidi per sigaretta elettronica in aereo?
  3. Verifica sempre la normativa sulle ecig della tua destinazione!


Posso portare la sigaretta elettronica in aereo?

Partire per le vacanze senza poter trasportare in aereo la propria sigaretta elettronica, potrebbe sicuramente essere una scelta obbligata assai sofferta. Ma non bisogna disperare, le soluzioni ci sono seppur con qualche particolare accortezza.
Le restrizioni da parte delle compagnie aeree sono pressoché simili ed è bene tenere presente che le regole da rispettare sono applicabili sia ai bagagli a mano che a quelli da stiva. Le sigarette elettroniche, essendo dispositivi che presentano un'alimentazione a batteria, sono sottoposti ad una precisa regolamentazione per il loro trasporto, per questo motivo è necessario informarsi in maniera adeguata sulle politiche applicate dalle varie compagnie aeree prima di affrontare il viaggio.

Qui di seguito riportiamo le disposizioni delle principali aziende di volo presenti in Italia:

  • Ryanair: È possibile trasportare a bordo sigarette elettroniche sia nel bagaglio a mano che sulla persona, ma è severamente vietato il loro utilizzo a bordo dell’aeromobile. Qualora il dispositivo disponesse di pile, queste ultime devono essere riposte in appositi contenitori oltre ad essere provviste di tutte le informazioni necessarie: marca modello e milliampere. Se le batterie non dispongono di queste specifiche informazioni, potrebbero essere trattenute o non imbarcate. E’ invece vietato trasportare le sigarette elettroniche nel bagaglio da stiva, eccezion fatta per le batterie a litio che non superino i 160W. E’ vietato l’utilizzo dei suddetti dispositivi a bordo.
  • Volotea: Sono consentite a bordo, sia nel bagaglio a mano sia sulla persona, tutte le sigarette elettroniche e un massimo di due batterie protette singolarmente per evitare cortocircuiti. L'utilizzo di sigarette elettroniche a bordo è severamente vietato.
  • EasyJet: E’ consentito portare a bordo tutte le tipologie di sigaretta elettronica e un massimo di due batterie sfuse da portare solo nel bagaglio a mano e sulla persona. Non è possibile, invece, sistemare questo tipo di dispositivi nel bagaglio da stiva o farne uso durante il volo.
  • Alitalia: E’ consentito trasportare e-cigs, e-pipes e altri vaporizzatori personali con batterie, benché protette individualmente per impedirne l'attivazione accidentale. In cabina è vietato il loro utilizzo.
  • Transavia: E’ consentito portare nel bagaglio a mano i dispositivi elettronici ma è vietato l’utilizzo delle e-cig a bordo del veicoloPer motivi di sicurezza, le eventuali pile al litio delle proprie ecig possono essere trasportate solo nel bagaglio a mano. Devono essere imballate nella confezione originale oppure, nel caso in cui non si fosse più in possesso, sarà buona norma isolare i morsetti delle pile coprendoli con del nastro adesivo ed inserire ogni pila in un sacchetto di plastica a parte.
  • Lufthansa: I dispositivi che contengono accumulatori e batterie e non possono essere trasportati nel bagaglio di stiva, ma esclusivamente nel baglio a mano, discorso completamente valido anche per le sigarette elettroniche.
  • Fly Emirates: E’ consentito trasportare in cabina le sigarette elettroniche ma non ne è consentito il loro utilizzo a bordo, tantomeno il trasporto nel bagaglio da stiva.
  • British Airways: Le sigarette elettroniche vanno inserite nel bagaglio a mano (non nel bagaglio registrato) e ciascuna di esse dovrà essere protetta in modo da evitarne l'attivazione accidentale. Non è consentito l'utilizzo dei dispositivi a bordo.
  • Air France: Possono essere portate a bordo in bagaglio a mano o sulla persona. Si consiglia di proteggere le sigarette elettroniche (di tutti i tipi) con astucci adeguati. L'uso e la ricarica delle sigarette elettroniche sono vietati durante il volo.

In sintesi possiamo evincere che:

  • Il trasporto delle sigarette elettroniche a bordo dei velivoli, tramite la persona o il bagaglio a mano, è generalmente consentito. Vige però il divieto su tutti i voli del loro utilizzo a bordo (come da normativa IATA sulle sigarette elettroniche). 
  • Le batterie a litio sono esclusivamente accettate nel bagaglio a mano o sulla persona, ma è consigliabile estrarle dai vostri dispositivi e riporle in appositi contenitori prima dell'imbarco. E' buona norma che sia le batterie a litio che i powerbank abbiano la capacità visibile, onde evitare eventuali sequestri in fase di controllo in aeroporto.

Posso portare i liquidi per sigaretta elettronica sull'aereo?

E' importante sapere che il cambio di pressione in volo potrebbe comportare la fuoriuscita del liquido da inalazione presente all'interno delle sigarette elettroniche. Si raccomanda quindi di svuotare correttamente il proprio dispositivo e seguire le informazioni generali in merito al trasporto dei liquidi a bordo degli aerei. Nel caso in cui abbiate dimenticato di svuotare il tank, un modo per ovviare ad eventuali inconvenienti è quello di sistemare il vostro dispositivo a testa in giù, in maniera tale che il liquido non possa defluire da alcun foro.

L'Unione Europea e l'ENAC hanno stilato una normativa che limita il quantitativo di sostanze liquide da poter trasportare tramite il proprio bagaglio a mano. Queste regole vengono imposte a tutti i passeggeri in partenza da tutti gli aeroporti che rientrano nel territorio dell'Unione Europea.
Per quanto riguarda il bagaglio registrato da riporre in stiva, non vengono menzionate regolamentazioni particolari per il trasporto dei liquidi. In generale, per non incorrere nella problematica della fuoriuscita, è bene confezionare in maniera idonea i propri flaconi da riporre in valigia e non eccedere con il quantitativo da trasportare, onde evitare spiacevoli sorprese dovute ad eventuali controlli.

Per il bagaglio a mano le regole sono più restrittive, poiché viene consentito il trasporto di liquidi in flaconi che abbiano una capacità massima di 100ml, da inserire all'interno di un sacchetto di plastica trasparente, tale da rendere il contenuto visibile. Il sacchetto in questione dovrà avere una capacità pari ad un litro e una dimensione di 18x20cm. Potrà capitare (o forse vi è già capitato) che abbiate passato i controlli senza prendere le dovute precauzioni, ma vi consigliamo comunque di attenervi quanto più possibile a queste regole.

Per maggiori delucidazioni potete consultare i siti delle compagnie d'interesse, mettervi in contatto direttamente con il Customer Care o anche con il vostro aeroporto di partenza, in modo da fugare ogni dubbio e partire serenamente senza problemi.

Verifica sempre le norme sulle ecig della tua destinazione!

Vi raccomandiamo di fare molta attenzione alle normative vigenti nei paesi extraeuropei, poiché non sempre le sigarette elettroniche e i prodotti ad esse correlati sono considerati legali in tutte le nazioni!
In Thailandia, ad esempio, è espressamente vietato possedere, vendere, importare ed esportare sigarette elettroniche e le loro componenti. Chi viene trovato in possesso di una sigaretta elettronica, compresi gli stranieri che si trovano in Thailandia per ragioni di turismo, è punibile con una multa pari a cinque volte il valore del bene cui può aggiungersi una pena che potrebbe anche comportare la reclusione.

Per le informazioni inerenti la sicurezza durante i vostri viaggi, potete consultare il sito della Farnesina Viaggiaresicuri.it o qualsiasi altro canale ufficiale che possa soddisfare pienamente le vostre richieste in merito.

Vaporoso vi augura buon viaggio!

 
Il tuo feedback ci aiuta a migliorare i nostri servizi, è semplice e veloce (basta un click)

 

Altri articoli che potrebbero interessarti: