Guida ai liquidi fai da te per sigarette elettroniche

Un po' per diletto, un po' per risparmio (e ora anche a causa della TPD) ci troviamo a creare liquidi fai da te, e/o maneggiamo basi neutre con nicotina (ad esempio nei liquidi Mix).

Per realizzare un liquido fai da te, ci sono alcuni strumenti utili che dovremmo procurarci:

Guida ai liquidi fai da te per sigarette elettroniche attrezzature

  • Guanti in lattice (se si maneggiano basi con alta gradazione di nicotina)
  • Una siringa, magari con un ago senza punta di grande diametro
  • Un contenitore graduato (un flacone, o un brick)
  • Un flacone vuoto dove versare le materie prime che andremo a misurare
  • Un etichetta adesiva su cui scrivere contenuto e data per poterlo identificare, oltre a un avvertenza per gli altri eventuali inquilini, soprattutto nel caso in cui tale flacone contenga nicotina

Utilizzare dei sistemi di misurazione graduati (flaconi e siringhe) è necessario per ottenere un risultato ottimale. Il vecchio metodo "delle gocce" è ormai troppo generico e impreciso.

 Nel caso dei liquidi mix, è sufficiente versare il flacone di base fornito nel liquido a 0 mg che vogliamo utilizzare, la procedura è quindi semplicissima.

Per i liquidi fai da te, dobbiamo prima di tutto utilizzare un calcolatore, per conoscere le quantità corrette dei vari componenti che andremo a utilizzare.

 Una volta conosciuta l'entità delle materie prime che ci servono, possiamo passare a misurarle e a versarle nel flacone che conterrà il prodotto finale.

Nel maneggiare la base con nicotina e gli aromi concentrati, é bene utilizzare dei guanti in lattice, che invece non sono necessari per maneggiare la base neutra senza nicotina che utilizzeremo per diluire il tutto.

L'aroma (che è bene misurare correttamente con una siringa) andrebbe dosato nel flacone come primo componente, aggiungendo poi la quantità di base senza nicotina visualizzata nel calcolatore, e infine la base neutra con nicotina.

Dopo aver chiuso il flacone, conservarlo al buio e al fresco e agitarlo ogni giorno, sono abitudini che contribuiscono ad un buon risultato.

Naturalmente ogni aroma ha dei tempi di maturazione e delle percentuali di diluzione differenti. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, 5 giorni di attesa e 10% di diluzione sono considerati la normalità e sono adatti alla maggior parte degli aromi se non sono presenti indicazioni differenti sulla scheda prodotto o sul flacone.